Il disastro delle sabbie bituminose in Canada

Sabbie-bituminose-canada-copyright-Y_A_BERTRANDIl Canada da qualche anno sta vivendo la sua corsa all’oro nero con la scoperta del petrolio nel suo territorio. Il problema è che oltre la metà di questo petrolio è estratto dalle sabbie bituminose. Il processo ha però lo svantaggio di avere un impatto devastante sull’ambiente. Innanzitutto non si tratta di fare un pozzo ed estrarre il petrolio, ma di “raffinare” del terreno sabbioso, una enorme quantità di terreno ad oggi è stato disboscata un’area quanto il Belgio, a discapito di boschi secolari. Questa sabbia va “lavata” con acqua che porta via con se diverse sostanze chimiche in altissime concentrazioni che ha finito per inquinare la falda (la foto in alto, ad opera di Y. A. Bertrand non ha bisogno di commenti).
Il corollario di questa follia è che per produrre due barili di petrolio il processo completo richiede un costo energetico pari a un barile, quindi dando una accelerazione al consumo di petrolio in termini assoluti.
Follia pura. Ecco qui alcune immagini dello scempio.

Approfondimento su Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Sabbie_bituminose

Sabbie Bituminose del Canada

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>